Mimmo Carratelli

Giornalista e scrittore. È stato inviato speciale e caporedattore al “Roma” di Napoli, a “La Gazzetta dello Sport”, al “Corriere dello Sport-Stadio”, a “Il Mattino”, oltre che vicedirettore del “Guerin Sportivo”.

E Amazon 15 Anni it12 Droni Giocattoli VelivoliGiochi 8kOnwP0

Grande, irascibile, spudorato, ineguagliabile Mou. Una serie di sconfitte, lui e il suo Chelsea più vicini alla coda che alla testa della classifica. Mai nella sua carriera una partenza così catastrofica. E non è bastata la vittoria in Champions League a far tornare il sorriso. Il pallone alla rovescia. “Il calcio è per uomini, o per donne con un atteggiamento fantastico” disse una volta l’uomo di Setubal. Una frase criptica ma profetica. Eva, Maria, Matilde, quest’anno Mourinho finisce in prima pagina soltanto grazie alle donne.

Prima gli screzi con l’avvenente medico sociale del Chelsea Eva Carneiro (si profilano addirittura un causa per sessismo ed una squalifica in campionato) poi il battibecco velenoso con Mara Montserrat, la moglie di Rafa “el gordo” Benitez ed infine il debutto in società di Matilde, sua figlia, che l’ha accompagnato a ritirare un premio rubandogli completamente la scena. Mettetela come volete, ma uno come Mourinho manca da morire al conformista calcio italiano. Mimmo Carratelli nel suo “Elogio a Mourinho” ha tratteggiato il carattere, la personalità, il carisma, le polemiche, il clamore del più famoso e discusso allenatore del mondo.

Piace, non piace, irrita, affascina, confonde, ingiuria, pirleggia, conquista, declama, sputtana, motteggia, e mai indietreggia, questo figlio di buona Setubal, cittadina portoghese di avventurosi pescatori sull’Atlantico, il grande vittorioso polemico bellillo arrogantuccio spudorato José Mario dos Santos Félix Mourinho, la bocca della verità, il paladino della scontrosità, il principe degli aforismi, il dispensatore di affronti, l’insolente, il predicatore di tattiche e il domatore di uomini con scarpette bullonate, il gigante e il bambino, il violinista pazzo di Fernando Pessoa.

Amico dagli occhi furbi, le orecchie furbe, il bel naso furbo, le labbra furbe al vetriolo, la gola furba e profonda. Messia del football arricciato, allenatore di viso corrucciato, di manette ammanettato, filosofo del fallo laterale, poeta del pressing, esegeta dei novanta minuti più recupero, chiosatore dell’offside e notista vocale del penalty-no penalty, predicatore del successo ad ogni costo. E quanto costi!

Un euro solo vorrei dei 15 più o meno milioni di euro che Roman Arkad’evič Abramovič ,petrolio e Chelsea, uno dei cinquanta uomini più ricchi del pianeta, ti elargirà sino a giugno del 2019. Voglio ricordare il tuo passaggio da queste parti, nel paese degli arzigogoli, delle convergenze parallele, degli andreottismi, della linea retta che non corre dritta fra due punti ma è un arabesco (Flaiano), il paese della misura in cui, dell’attimino, dell’a prescindere, dell’ad usum delphini, dell’hic et nunc, del condivido ma eccepisco, dei cavalli e dei cavilli di razza, dei cattivi maestri, dei padri della patria, di mani pulite e cervelli fini. Ricordi? Veni, vidi, vici. E poi scappasti via, nella notte magica di Madrid, con un triplete nel cuore ed un fiume di rimpianti fra i neri e gli azzurri…

Sei stato immediatamente un laser, un raggio di luce, un lampo, un fulmine nel nostro imbalsamato paese e imbalsamatissimo mondo del calcio, lacerando, bruciando, sparigliando l’antico gioco delle tre carte, del dire e non dire, di qua lo dico e qua lo nego, i conti si fanno alle fine, dell’arbitro non parlo, dei guardalinee sì, non c’era il rigore, c’era il fuorigioco, abbiamo tutti famiglia, il nostro cicaleccio falso e cortese. Col colpo di fioretto di una frase, con la durlindana di una risposta, con la scimitarra di una intervista, a caldo, a freddo, hai fatto crollare un castello di carte, e di carte spesso truccate.

18 Fahrzeuge 2 4g Jd Kamera 30w Lan Wireless Fpv Dailyinshop Booteamp; ALq4j3Rc5

Mou, diminutivo dolce come una caramella mou al latte, Mourinho tosto e sanguigno. Mourinho come un condottiero moro. Mourinho come un giovane re berbero, i berberi erano uomini liberi. Mourinho. Un nome dolce e affilato. Carinho, hermoso, lindo. Hombre vertical, piaceri orizzontal. Grazie, Mou, d’essere venuto in questa valle di lacrime e di moviole a parlare senza peli sulla lingua, scorretto in un paese di falsi buonisti, purosangue in una nazione di asini di Buridano, sincero in una congrega di ipocriti, schietto in una penisola di voltagabbana.

In questo presepe di re magi che portano odio, incenso e mirra, tu portasti chiarezza, libertà, franchezza e pane al pane e panchine a panchine. Non ti nascondevi, non ti mettevi in bilico, non stacchi ma attacchi e se sbagli, pazienza, saranno in mille a rinfacciartelo, ma tu sei così. Prendere o lasciare. Pronto alla guerra perché la pace ti annoia.

Stiamo con te, Mou, contro il birignao dei concavi e convessi, dei circonflessi e circonfusi, i mattarelli del fallo tattico, i salvini del contropiede, i casini del possesso palla, i renzi della chiacchiera a tavoletta davanti a una telecamera, gli alfani del dai e vai, i dipietri del rigore, c’era il rigore, basta col regime degli arbitri. I recitanti e i replicanti. Il calcio italiano peggio della politica. Replicanti e banalità. Le eterne maschere della domenica sportiva, il bla-bla-bla, i qui pro quo, i Qui Quo Qua delle panchine.

Il teatrino del pallone ha perso sapore. Maschere usurate, maschere televisive, parole scontate, tromboni e trombette di un gioco che s’è fatto scientifico nei moduli matematici e nelle palestre tecnologiche, ma che parla ancora nel suo eterno salotto di scusi, prego, tornerò. E mentre tutta la bella gente di questo campionato più brillo del mondo, il più scontato dei tornei, stava ancora gustando il rosolio delle conversazioni in diretta, ed ecco a voi, siamo in linea, a te, a me, come va, grazie, arrivederci, bùm, arrivasti tu, giovane cavaliere dell’apocalisse e il salottino si allarmò, si indignò, protestò, si offense. Dàgli, Mou, anche se il Chelsea va al rallentatore, non cambiare, sempre all’attacco come se fossi in testa alla Premier! Dì quello che pensi e buonanotte al secchio e al pallone.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

18 Fahrzeuge 2 4g Jd Kamera 30w Lan Wireless Fpv Dailyinshop Booteamp; ALq4j3Rc5

18 Fahrzeuge 2 4g Jd Kamera 30w Lan Wireless Fpv Dailyinshop Booteamp; ALq4j3Rc5